Home Torraccia.net

 

 

 

 

 

 

Il Museo del Volantino 

    

.

Edizioni: Autore: Contributo:

"Salvezza o religione?"

Ho girato tutte le parti  del mondo e sono rimasto colpito dalla grande diversità di religioni che ho visto. Ogni Paese ha la sua e in uno stesso Paese si possono trovare anche più religioni.

Non è possibile che siano tutte vere: Dio è uno ed uno è il Creatore di tutte le cose. Egli ha fatto l'uomo a Sua immagine e somiglianza; Egli l'ama teneramente. Quale è il modo migliore per avvicinarsi a Dio, piacerGli e servirLo?

lo son venuto nella determinazione di riconoscere che una religione, più ,.o meno, vale l'altra, ma non esiste una religione che possa dare  la salvezza.

Quanti sono quelli che assistono con assiduità a tutti i servizi religiosi della propria comunità religiosa; fanno delle interminabili preghiere, Ma non vedono il miracolo, non notano alcun cambiamento nel- la propria vita spirituale; non sono salvate?

Amico, la religione non può salvare nessuno. Nessuna religione può darti la salvezza.

Dio ci ha fatto, e solo Lui può dare la vera pace al nostro cuore. Egli ci ha indicato la via, l’unica via per raggiungere la pace alla quale aspiriamo tutti.

La religione non potrebbe darci , una nuova vita, mentre tu devi ricevere una nuova vita per essere salvato. La salvezza spirituale è una '"vita nuova in te; non è una cosa formalistica, non una cerimonia che devi compiere.

L'uomo fu creato perfetto e amico di Dio. Venne poi Satana, lo tentò ed egli cadde. Il suo peccato lo separò da Dio. L'uomo avverti subito un senso di colpevolezza nei confronti del suo Creatore ed Amico. Sentiva vergogna davanti a Lui. E' per questo che l'uomo ha sempre cercato il modo di tornare ad essere vicino ed in comunione con DiO. Ecco perché ci sono sulla terra tante religioni differenti. E' evidente che l'uomo cerca Dio, ma il peccato ha accecato i suoi occhi ed egli compie tanti tentativi inutili per raggiungere la salvezza e la pace con il Signore.

Dio ci ha provveduto un mezzo per essere salvati e redenti. Egli ha mandato sulla terra il Suo Unigenito Figliuolo e Questi ha offerto la Sua vita stessa sulla croce. Cristo ha sofferto per noi; ha preso su di se tutto ciò che ci era dovuto per i nostri peccati. Ora che Gesù ci ha offerto il mezzo per redimerci; ora che ha dato per noi la Sua vita ed il Suo sangue, i nostri peccati sono stati cancellati; se crediamo in Lui, essi non verranno più considerati come nostri peccati e non dovremo essere condannati per quelli. Cristo verrà nella nostra vita e ci darà la Sua salvezza.

La Bibbia ci dice: « E in nessun altro è la salvezza; poiché non v'è sotto il cielo alcun nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad essere salvati » (At- ti 4:12).

La stessa Bibbia dice:'« E LO chiamerai Gesù, poiché Egli salverà il Suo popolo dai loro peccati ».

La salvezza è solo in Gesù, il Figlio di Dio, che è morto per i nostri peccati. E' GESU' CHE SALVA. La religione non salverà nessuno.

Gesù ci ha parlato di due uomini che entrarono nel tempio per pregare; uno di essi aveva tutta la sua fiducia nella religione; l'altro sapeva " di essere un povero peccatore bisognoso di una « nuova vita».

Quello che confidava nella « religione » pregava cosi: « O Dio, ti ringrazio ch'io non sono come gli altri uomini, rapaci, ingiusti, adulteri; neppure come quel pubblicano » (Luca 18:11). Poi cominciò a vantare tutte le cose buone che faceva: la sua religiosità e i suoi digiuni.

L'altro invece pregava: « O Dio sii placato verso me peccatore! » (Luca 18:13).

Gesù disse che questi « scese a casa sua giustificato »; mentre il primo non ottenne nulla dal Signore. Una persona importantissima nell'ambiente religioso si avvicinò a Gesù. La Bibbia ci dice che era “uno de' capi dei Giudei “ ; che era una persona religiosissima; un modello di onestà in tutto. Molte ore della sua giornata erano dedicate alla preghiera e al digiuno. « E' necessario che tu torni a "nascere di nuovo" » gli disse Gesù, rispondendo alle sue domande. Questi fu colpito dalle parole del Maestro e Gesù insistette: « Se uno non è nato di nuovo, non può vedere il regno di Dio » (Giovanni 3:3).

La religione, per quanto buona, non potrà mai allontanare da noi il peccato. La Bibbia dice che Gesù è « L' Agnello di Dio che toglie il peccato dal mondo ». Abbiamo fiducia in Lui!

Amico, « il salario del peccato è la morte ». E Dio dice di non volere la morte di alcuno, ma che tutti si salvino e vivano. « Vieni da me ed io ti darò la vita, la vera, la nuova vita. Non aver fiducia in altri; non affidare la tua anima ad alcuna religione: abbi fiducia in Me ».

La religione è una cosa formalistica: è Gesù che dà la vIta. « Iddio ci ha data la vita eterna, dice la Scrittura e questa vita è nel suo Figliuolo. Chi ha il Figliuolo ha la vita; chi non ha il Figliuolo di Dio, non ha la, vita » (I Giovanni 5:11, 12).

Ecco il miracolo: la nuova nascita in Cristo. Tu sei nato nella carne, ma quando Gesù viene in te come tuo Salvatore, Egli ti dà una nuova vita: tu nasci di nuovo in Cristo. Tu allora sei una nuova creatura; una persona diversa da quella che eri. La Pace di Gesù scenderà nel tuo cuore, nella tua anima e non ti sentirai più colpevole di nulla. Tutto sarà mutato in te; tutto sarà nuovo, con la nuova vita che ti darà Gesù. Nessuna religione potrebbe operare un simile miracolo. Neppure la religione cristiana potrebbe salvarti. Non potrà farlo la chiesa: ma solo Gesù, il Figlio di Dio ha questo potere; solo Lui può essere il nostro Salvatore. Egli ha versato il Suo sangue per i tuoi peccati. Credi in Lui; riceviLo nel tuo cuore mediante la fede. Credi nelle Sue divine promesse. Egli cancellerà da te ogni macchia di peccato; Egli salverà la tua anima; Egli solo potrà darti UNA NUOVA VITA.

Accetta Gesù nel tuo cuore.

 T. L. OSBORN  

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Pietra Angolare  

 

Copyright © 2002 La Pietra Angolare – Tutti i diritti riservati